Archeologia dell’architettura – metodi e interpretazioni

19,00

Autore: Gian Pietro Brogiolo, Aurora Cagnana
Anno di stampa: 2012
ISBN: 9788878145184

eBook

Carta

Descrizione

Il volume, che rientra nella collana Metodi e temi dell’archeologia medievale, si presenta come una “summa” dell’Archeolgia dell’architettura, disciplina che ha visto la luce in anni recenti, sviluppandosi di pari passo con la rivoluzione stratigrafica degli anni ’70 e insieme all’archeologia medievale; negli ultimi anni, ha intrapreso un suo percorso autonomo, grazie anche all’interesse di altre discipline. L’archeologia dell’architettura, infatti, rappresenta il punto dove vanno a convergere gli interessi per la tutela e la salvaguardia sia di un manufatto architettonico che di un impianto urbanistico. Nell’opera si analizzano i metodi di indagine e la prassi operativa, analizzando le varie sequenze stratigrafiche murarie per arrivare alla periodizzazione assoluta e alla sequenza costruttiva. Viene dedicato ampio spazio alla classificazione e alla schedatura dei dati e ai metodi di datazione. Un capitolo è riservato ai materiali usati in architettura e agli indicatori archeologici del cantiere, mentre nell’ultima parte vengono evidenziati i metodi per interpretare ed analizzare le architetture, attraverso le maestranze, le committenze e la trasmissione dei saperi.

Sommario

1. Storia e sviluppo della disciplina : 1.1 Introduzione; 1.2 L’archeologia positivista dei restauratori del XIX secolo; 1.3  Dalla rivoluzione stratigrafica degli anni ’70 all’Archeologia dell’architettura; 1.4 Archeologia dell’architettura in Europa; 1.5 Archeologia dell’architettura e Restauro; 1.6 Archeologia dell’architettura, Tutela e pianificazione urbanistica; 1.7  Prospettive dell’Archeologia dell’architettura; 2. Metodologie di indagine e prassi operativa; 2.1 Le sequenze stratigrafiche degli alzati; .1.1 Premessa; 2.1.2 Le Unità di Riferimento (UR); 2.1.3 Le Unità Stratigrafiche Murarie (USM); 2.1.4       Le Unità Stratigrafiche di Rivestimento (USR); 2.1.5 I rapporti stratigrafici e la costruzione di una cronologia relativa; 2.1.6            Periodizzazione assoluta e sequenza costruttiva; 2.1.7 Le Unità Postdeposizionali (UP); 2.1.8 La sequenza strutturale; 2.1.9 Dove registrare le stratigrafie: tra eidotipi e nuvole di punti; 2.2 Classificare e schedare i dati; 2.2.1 Classi e tipi nello studio dell’edilizia storica; 2.2.2 I moduli schedografici; Schedare un manufatto architettonico (in generale); le stratigrafie (USM, USR, UP); Schedare le murature; Schedare gli elementi architettonici; Schedare una specifica classe di architetture; Schedare un centro storico; Schedare un rudere; Schedare la sequenza strutturale e del degrado; Schedare i crolli degli edifici; Schedare il contesto; 2.3 La cronologia assoluta; 2.3.1 Datazioni archeologiche e di laboratorio; 3.3.2 Tipologia delle tecniche murarie; 2.3.3 Mensiocronologia; 2.3.4 Cronotipologia delle aperture; 2.3.5 Radiocarbonio; 2.3.6 Termoluminescenza; 2.3.7 Dendrocronologia; 3. I materiali dell’architettura come esito di cicli produttivi: 3.1 I materiali; 3.1.1 Il legno; 3.1.2    La pietra; 3.1.3 I manufatti ceramici; 3.1.4 I leganti; 3.1.5 Intonaci e affreschi; 3.1.6 Gli stucchi; 3.1.7  Il vetro; 3.1.8 I metalli; 3.2 Gli indicatori archeologici del cantiere; 3.2.1 Progetto e unità di misura; 3.2.2 I segni dei ponteggi: tracce in negativo; 3.2.3 La crescita del cantiere; 3.2.4 I segni lapidari; 4. Interpretare le architetture: 4.1 Committenze e maestranze; 4.1.1 Finanziamento e committenza; 4.1.2 Classificazione tecnologica dei cicli costruttivi: verso un atlante delle tecniche murarie; 4.1.3 La trasmissione dei saperi: verso un’antropologia dell’architettura; 4.2 Possibili interpretazioni; 4.2.1 I cinque stadi di un’architettura; 4.2.2 Architettura ed economia; 4.2.3 L’edificio e il suo contesto; 4.2.4    I significati delle architetture; Abbreviazioni e Bibliografia; Glossario

Recensione in «Archeologia dell’Architettura» XXII, 2017

Informazioni aggiuntive

Peso0.418 kg
Dimensioni21 × 15 × 1.2 cm
Autore

,

Numero e serie

,

Luogo di stampa

Anno di stampa

Ristampa

Tipologia

Pagine

Illustrazioni

Legatura

ISSN

ISBN

Lingua