Bagno di Romagna nell’antichità. Le terme, l’insediamento, il territorio

10,00

Autore: Jacopo Ortalli
Anno di stampa: 2004
ISBN: 9788878142596

COD: MONOARC 40 Categorie: ,

Descrizione

Introduzione

Non sempre i luoghi di montagna godono di una piena consapevolezza della propria storia; per la loro condizione territoriale possono infatti soffrire di una sorta di marginalità, nelle conoscenze e negli studi, che non rende giustizia ad un’identità spesso fortemente e positivamente caratterizzata dalla conservazione di millenarie tradizioni di vita e di cultura. Se quindi, in generale, le aree d’altura meriterebbero una più concreta attenzione, a maggior ragione si deve segnalare il particolare caso di Bagno di Romagna, in qualche modo privilegiato da alcune sue specifiche qualità naturali: da un lato la nodale posizione geografica, tra valichi che ne hanno fatto un importante tramite tra i due versanti dell’Appennino; dall’altro, elemento ancor più significativo, la presenza della sorgente di acque calde minerali che fluiscono perenni lungo la riva del fiume Savio. Rispondendo a primari bisogni dell’uomo, da tempo immemorabile la polla termale ha rappresentato un importante polo di cura e, al tempo stesso, di devozione religiosa, generatore di fenomeni culturali e di un peculiare tipo di insediamento aperto anche ad apporti esterni. Pur con intensità diversa nel volgere dei secoli, le terme di Bagno si sono dunque costantemente poste come un determinante fattore di aggregazione e di propulsione sociale ed economica per la comunità locale, fattore tuttora vitale che conferisce un rilievo non ordinario alla storia del sito. Per questi motivi il luogo merita un interesse speciale, interesse che in anni recenti ha già portato ad una serie di approfonditi studi, maturati anche in virtù dell’attività svolta dal locale Centro di Studi Storici. In un panorama di crescenti conoscenze, soprattutto per il medioevo e l’età moderna, a restare forse ancora un po’ in ombra sono i periodi più antichi, nonostante che nell’ultimo cinquantennio la Soprintendenza Archeologica dell’Emilia Romagna, spesso con il supporto dello stabilimento termale di S. Agnese, a più riprese sia intervenuta sul posto. Numerosi, infatti, sono stati gli scavi e gli accertamenti archeologici condotti nell’area delle terme e in altri settori dell’abitato, interventi non programmati e non di rado pesantemente condizionati dalla natura dei luoghi, ma comunque portatori di interessanti conoscenze e di importanti vestigia riconducibili all’età romana. Per la verità, in diversi casi le risultanze di tali ricerche sono già state oggetto di puntuali edizioni a stampa; al di là della loro rilevanza scientifica si deve tuttavia lamentare come si tratti di pubblicazioni frammentarie e generalmente accolte in riviste specialistiche o in atti di convegni di non facile reperibilità. Grazie all’interessamento e al sostegno garantiti dalla Società termale di S. Agnese, oggi viene finalmente offerta la possibilità di tornare su tutti questi argomenti in modo sistematico e con un’appropriata veste editoriale. Nel cogliere tale occasione si è dunque ritenuto opportuno riprendere e rielaborare i vari studi pregressi, presentandone i risultati in forma unitaria e al tempo stesso inserendoli in un più ampio quadro problematico e territoriale. Ciò ha tra l’altro permesso di arricchire la trattazione con i risultati delle più recenti indagini archeologiche, così da proporre al lettore un completo panorama storico delle conoscenze fino ad oggi acquisite sul complesso termale e sull’insediamento di Bagno di Romagna nell’antichità.

JACOPO ORTALLI

Sommario

Presentazione
Introduzione
1. Il quadro naturale
2. La presenza umana nell’antichità
2.1. Tra preistoria e storia
2.2. La romanizzazione
3. Assetto itinerario: strade e valichi
4. Popolamento ed economia in età romana
4.1. Lo stanziamento territoriale dell’alta valle del Savio
4.2. L’insediamento rustico-produttivo di Valbiano: lo scavo
archeologico, di Renata Curina
5. Le antiche terme
5.1. La fonte sacra tra cura e culto
5.2. Le monete della sorgente termale: da strumento economico a offerta
votiva, di Emanuela Ercolani Cocchi
5.3. Il complesso monumentale
6. La mansio
7. Epilogo
Riferimenti bibliografici

Informazioni aggiuntive

Peso0.475 kg
Dimensioni29.5 × 21 × 0.9 cm
Autore

Luogo di stampa

Anno di stampa

Tipologia

Pagine

Illustrazioni

Legatura

ISBN

Lingua

eBook

Anteprima in formato pdf
Acquista su Torrossa
Acquista su Google books
Acquista su Google play