Archeologia dell’Architettura, XXII, 2017 – Costi, tempi e metri cubi. Quantificare in architettura. Giornata di Studi (Padova, 28 ottobre 2016)

44,00

Autore: Gian Pietro Brogiolo (a cura di), Stefano Camporeale (a cura di), Alexandra Chavarría Arnau (a cura di)
Anno di stampa: 2017
ISBN: 9788878147393
e-ISBN: 9788878147409

Descrizione

Riassunti e parole chiave, Abstract and Keywords: download del file in formato pdf

Il volume contiene gli atti del seminario, organizzato a Padova il 28 ottobre2016, sulla quantificazione in architettura, sulla base di tre parametri: metri cubi, tempi e costi di costruzione. Il metodo, già applicato ad edifici di età romana, soprattutto pubblici, è stato ora messo a punto anche per edifici medievali, soprattutto chiese e fortificazioni. Nell’incontro padovano ne sono stati discussii principali problemi relativamente a computo metrico estimativo, sviluppo reale del cantiere, edilizia pluristratificata. Quando presenti, si sono poi confrontatele fonti scritte con i resti materiali conservati. Sovente approssimative quando sono letterarie e tendono a celebrare il committente, sono più vicine alla realtàse consistono in registri di cantiere e note di spesa che ci permettono di stabilire con un certo dettaglio i ritmi del cantiere in rapporto alle maestranze e aimateriali impiegati. Nel complesso la quantificazione in edilizia rappresenta un contributo importante, ma da mettere in relazione con molteplici altri aspetti, per una ricostruzione socioeconomica delle società del passato.

Il volume accoglie anche la consueta sezione “Casi di studio” con alcuni contributi originali, come ad esempio l’articolo presentato da M. Coppola sullo studio delle colonne partendo dai procedimenti costruttivi e il disegno nel tempio di Ramesse II ad Antinoe, il contributo di Arrighetti et al. offre una rilettura della chiesa ‘longobarda’ di Sant’Eusebio a Pavia; Ferdani e Matteoni presentano due articoli sul potere delle signore territoriali attraverso l’edilizia storica. Cortelazzo indaga un monumento storico, la “Gran Masun” nel comune di Carema (TO) attraverso le analisi delle murature e M.A. Causarano presenta uno studio sulla mensiocronologia e produzione di laterizi a Siena tra Medioevo ed Età moderna. Infine, un contributo di Marchetti et al. sulla documentazione speditiva e analisi stratigrafica 3D della chiesa di San Cipriano a Castelvecchio Calvisio (AQ).

Sommario

Costi, tempi e metri cubi. Quantificare in architettura, a cura di Gian Pietro Brogiolo, Stefano Camporeale e Alexandra Chavarría Arnau

  • Gian Pietro Brogiolo, Quantificare in architettura. Un’introduzione
  • Janet DeLaine, Quantifying manpower and the cost of construction in Roman building projects: research perspectives
  • Mirella Serlorenzi, Stefano Camporeale, Anatomia di un muro romano: dati preliminari sullo smontaggio e quantificazione di alcune strutture in laterizio di epoca adrianea dallo scavo di Piazza Dante a Roma
  • Javier Á. Domingo, José R. Domingo, El coste del Arco de Caracalla en Theveste (Tébessa, Argelia): verificación empírica de una metodología de cálculo
  • Alexandra Chavarría Arnau, Costi, tempi e processi costruttivi di una chiesa tardoantica
  • Aurora Cagnana, Le murature delle basiliche paleocristiane e protobizantine di Mitropolis (Gortyna – Creta). Ipotesi di quantificazione del lavoro
  • Paola Greppi, Architetture di culto a Milano dal IV al XII secolo: approcci metodologici quantitativi e nuove possibilità di ricerca
  • Gian Pietro Brogiolo, Enrico Cavada, Stefano Camporeale, con Elisa Bernard, Francesca Parisi, Per un approccio quantitativo e sistemico allo studio delle architetture e dei procedimenti costruttivi medievali. Il caso della Pieve di Lomaso (Trentino sudoccidentale)
  • Danilo Vitelli, Applicazioni di ‘GIS verticale’ per la quantificazione delle opere architettoniche in muratura e i loro tempi di realizzazione: il caso del castello di Drena
  • Marie-Ange Causarano, Quantificare le architetture. I materiali da costruzione nei grandi cantieri medievali di Siena
  • Roberto Farinelli, Un approccio quantitativo allo studio dei cantieri tardo-medievali. La costruzione di quattro fortezze senesi nei secoli XIV e XV
  • Federico Giacomello, Francesca Parisi, Sonia Schivo, Una proposta di metodo per l’interpretazione del reimpiego del mattone romano tramite analisi GIS

Casi di studio

  • Michele Coppola, Procedimenti costruttivi e disegno nel tempio di Ramesse II ad Antinoe. Il contributo dei metodi archeologici per lo studio delle colonne
  • Andrea Arrighetti, Alessio Cardaci, Dario Gallina, Antonella Versaci, Nuovi dati per la rilettura e la conoscenza di un ‘rudere monumentale’: la chiesa ‘longobarda’ di Sant’Eusebio a Pavia
  • Daniele Ferdani, The archeology of castle seigneuries in the diocese of Luni
  • Federica Matteoni, Edilizia storica nella Provincia orientale di Bergamo: tecniche edilizie e rappresentazione del potere locale
  • Mauro Cortelazzo, La “Gran Masun” di Carema (TO): indagine su una casaforte del primo Quattrocento
  • Marie-Ange Causarano, Mensiocronologia e produzione dei laterizi a Siena in età medievale e moderna (XII-XIX secolo)
  • Alessio Marchetti, Fabio Redi, Francesca Savini, Ilaria Trizio, Alessandro Giannangeli, a chiesa di San Cipriano a Castelvecchio Calvisio (AQ) nella Baronia di Carapelle: documentazione speditiva e analisi stratigrafica 3D del manufatto

Recensioni

  • G.P. Brogiolo. A. Cagnana, Archeologia dell’architettura, metodi e interpretazioni (C. Varaldo); C. Tosco, L’architettura medievale in Italia 600-1200 (A. Cagnana)

Informazioni aggiuntive

Peso 0.947 kg
Dimensioni 21 x 29 x 1.2 cm
Autore

, ,

Luogo di stampa

Anno di stampa

Tipologia

Pagine

Illustrazioni

Legatura

ISSN

ISBN

e-ISBN

Lingua

, ,