Il modello romano in Cisalpina. Problemi di tecnologia, artigianato e arte

31,00

Autore: Gemma Sena Chiesa (a cura di)
Anno di stampa: 2002
ISBN: 9788878142930

Descrizione

Con contributi di Alberto Bacchetta, Matteo Cadario, Marina Castoldi, Elisabetta Gagetti, Maria Teresa Grassi, Sara Masseroli, Gemma Sena Chiesa, Fabrizio Slavazzi, Marina Volonté.

Il volume è il primo prodotto della collaborazione fra studiosi di cinque Università – Bologna, Milano Statale, Modena, Parma, Pavia – per affrontare le nuove e numerose tematiche relative al complesso panorama archeologico della Cisalpina romana, e per procedere all’elaborazione di corpora sistematici di singole classi di materiali poco noti. Gli studi inaugurati da questo volume porteranno nuove interessanti prospettive di ricerca sul ruolo politico, economico e culturale della Gallia Cisalpina nel contesto romano, nonché sulle sue specificità e collegamenti col mondo antico in generale.

Sommario

Presentazione

  • Gemma Sena Chiesa, Il modello romano in Cisalpina: un progetto di indagine archeologica

Parte 1 – La glittica e i suoi riflessi nella ceramica

  • Gemma Sena Chiesa, Glittica padana. Gemme incise e impressioni di gemme da Calvatone-Bedriacum
  • Maria Teresa Grassi, Ceramica a vernice nera con impressioni di gemme da Calvatone-Bedriacum
  • Marina Volonté, Terra sigillata con impressioni di gemme da Calvatone-Bedriacum

Parte 2 – Romanizzazione e romanità nell’artigianato cisalpino

  • Marina Castoldi, Tra Insubri e Leponti: la diffusione dei recipienti in bronzo lungo l’asse Ticino-Verbano (III sec. a.C.-I sec. d.C.)
  • Fabrizio Slavazzi, Sostegni scanalati e modanati. A proposito degli arredi in marmo e pietra di età romana in Cisalpina
  • Sara Masseroli, Produzioni di ceramica a pareti sottili a Cremona e nel suo territorio

Parte 3 – L’uso della tradizione iconografica romana

  • Elisabetta Gagetti, Due anelli da vecchi scavi e l’iconografia glittica dell”anello dell’adozione’. Una nota
  • Matteo Cadario, ‘Primordia urbis Romae’ in Piemonte. Lupa Romana e fuga di Enea nei monumenti funerari
  • Alberto Bacchetta, Il fregio figurato dell’architrave del portale di Sant’Aquilino nella Basilica di San Lorenzo in Milano. Una nuova ipotesi interpretativa

– Elenco delle abbreviazioni – Referenze iconografiche – Gli autori

Informazioni aggiuntive

Peso0.623 kg
Dimensioni26.5 × 19.5 × 1.3 cm
Autore

Numero e serie

,

Luogo di stampa

Anno di stampa

Tipologia

Pagine

Illustrazioni

Legatura

ISSN

ISBN

eBook

Anteprima in formato pdf
Acquista su Torrossa
Acquista su Google books
Acquista su Google play