Ludite Pompeiani. Nuove prospettive sulla cultura ludica dell’antica città

95,00

Autore: Alessandro Pace
Anno di stampa: 2023
ISBN: 9788892851535
e-ISBN: 9788892851542

Descrizione

Le ultime prospettive di ricerca hanno dimostrato che il gioco è una cosa seria: il suo studio consente infatti di penetrare a fondo le strutture mentali e culturali di una società. Il ludus, ieri come oggi, non va infatti inteso come un puro e semplice passatempo, quanto piuttosto come strumento educativo capace di generare nuovi spazi di interazione anche tra di individui dotati di culture e identità differenti. Questo volume, facendo tesoro delle istanze di ricerca sviluppatesi nell’ambito progetto ERC Locus Ludi (# 741520), si prefigge di offrire un’estesa analisi della cultura ludica pompeiana, secondo un approccio olistico sinora mai tentato. I dati raccolti – archeologici, letterari, iconografici, archivistici, epigrafici e numismatici – permettono di dare un’immagine meno stereotipata delle abitudini ludiche degli antichi abitanti rispetto alla vulgata tradizionale, facendoci avvicinare a una realtà così diversa, ma per molti versi così simile a quella contemporanea.

Sommario

Prefazione, Véronique Dasen
Premessa. I perché della ricerca. Il gioco a Pompei e il progetto ERC Locus Ludi

1. Pompei: prima e dopo

  • 1.1 Il quadro storico-geografico
  • 1.2 Dal 79 d.C. ai giorni nostri. La storia degli studi
  • 1.3 Breve nota documentaria

2. Quis ludus? Il gioco a Pompei: una premessa metodologica

3. I giochi a Pompei. Una panoramica tipologica

  • 3.1 Iacta alea est. I dadi di Pompei
  • 3.1.1 I dadi truccati
  • 3.2 Gli astragali
  • 3.3 Pedine alessandrine e di tipo alessandrino
  • 3.4 Tessere parallelepipede
  • 3.5 Tessere configurate
  • 3.6 Pedine in osso
  • 3.7 Oggetti in vetro
  • 3.8 Oggetti in altro materiale
  • 3.9 Biglie
  • 3.10 Vasetti acromi (fritilli)

4. Premesse al catalogo. Scelte di metodo e caveat metodologici

5. Catalogo

6. Ludere in Pompei: il valore culturale del gioco nell’antica città

  • 6.1 Locus Ludi. I luoghi del gioco a Pompei
  • 6.1.1 Giocare a casa
  • 6.1.2 Giocare in ‘taverna’
  • 6.1.3 Giocare al lavoro
  • 6.1.4 Giocare all’aperto. Luoghi ed edifici pubblici. Strade e necropoli
  • 6.2 Profilo sociale dei giocatori. Status sociale, gender ed età
  • 6.3 Quali giochi? Ipotesi sulle pratiche ludiche
  • 6.4 Conclusioni

Appendici

  • 1. Tabella riassuntiva dei contesti in catalogo
  • 2. La questione del gioco d’azzardo (alea) nel mondo romano. Un quadro terminologico e normativo
  • 3. Panoramica sulle attività ludiche citate nel testo (in ordine alfabetico)
  • 4. Piccola antologia di fonti latine sul gioco
  • 5. Patterns distributivi degli oggetti ludici (per tipologia)
  • 6. Tabelle di concordanza

Riferimenti bibliografici
Indice analitico (autori antichi, personaggi, luoghi geografici e cose notevoli)

Informazioni aggiuntive

Peso1,530 kg
Dimensioni29,7 × 21 × 2,4 cm
Autore

Numero e serie

11, Materia e arte

Anno di stampa

Luogo di stampa

Sesto Fiorentino (FI)

Pagine

372

Tipologia

Libro

Illustrazioni

illustrazioni in bianconero e colore

Legatura

brossura

ISSN

ISBN

e-ISBN

Lingua

italiano

carta / ebook

carta, ebook Google Play, ebook Torrossa

Anteprima

Open Access

Licenza Creative CommonsQuest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.