Mors Inmatura. I Fadieni e il loro sepolcreto

20,00

Autore: Fede Berti (a cura di)
Anno di stampa: 2006
ISBN: 9788878143418

Descrizione

mors-inmatura_anteprima

Mostra archeologica ‘Mors inmatura. I Fadieni e il loro sepolcro’, Delizia Estense del Verginese, Gambulaga di Portomaggiore (27 aprile 2006 – 27 maggio 2007).

Testi di Fede Berti, Fabio Bevilacqua, Florence Caillaud; Giuseppe Camodeca, Cristina Chiavari, Marco De Donno, Marco Marchesini, Mario Marchioni, Silvia Marvelli, Clara Martini, Maurizio Molinari, Anna Lina Morelli, Claudio Negrelli, Nicoletta Onisto, Daria Prandstaller, Vincenzo Scarano Ussani, Marco Stefani, Ursula Thun Hohenstein.

Il XVI Quaderno di Archeologia della Soprintendenza per i Beni archeologici dell’Emilia Romagna riguarda la pubblicazione, in tempi davvero molto rapidi, di una piccola ma importante necropoli romana, quella rinvenuta in territorio ferrarese, a Gambulaga, appartenente alla ricca famiglia dei Fadieni, vissuti nell’area deltizia nella prima età imperiale. Al di là del merito scientifico e dell’importanza della pubblicazione sistematica ed accurata sia del contesto di scavo sia delle stele funerarie con il loro patrimonio figurativo e il notevolissimo testo epigrafico, sia, infine, dei corredi funerari di riferimento, preme rilevare la novità delle scoperte archeologiche di Gambulaga. È infatti una delle rare occasioni in cui possiamo apprezzare le manifestazioni funerarie di una delle famiglie che presumibilmente abitavano le grandi ville del territorio padano, quali conosciamo ad esempio dagli scavi di Russi, o i ricchi borghi rurali che si collocavano lungo le strade consolari della Cisalpina. Si tratta dei rappresentanti di una classe dirigente medio-alta che costituì l’ossatura del sistema economico di questa regione, ne fece tra la tarda età repubblicana e il II secolo d.C. una delle più ricche dell’Impero; tra di loro erano certo scelti gli alti gradi della burocrazia e dell’esercito romano. Dei Fadieni possiamo ora apprezzare, grazie allo scavo e allo studio di Fede Berti e dei suoi collaboratori, uno squarcio non solo dei riti e delle cerimonie funerarie, ma anche delle vicende economiche e dello stile di vita.
Luigi Malnati (Soprintendente per i Beni Archeologci dell’Emilia Romagna)

SOMMARIO

Presentazioni, di Marcella Zappaterra, Luigi Malnati

  • La necropoli del Verginese e altre di età romana nel territorio di Ferrara [F. Berti]
  • Le stele dei Fadieni [F. Berti]
  • Le iscrizioni funerarie dei Fadieni [G. Camodeca]
  • I Fadieni nel delta padano [Vincenzo Scarano Ussani]
  • Il contesto paleogeografico e sedimentologico-stratigrafico della necropoli romana del verginese [Marco Stefani]
  • Podere Santa Caterina, Verginese (Gambulaga): da un rinvenimento fortuito a una prima indagine archeologica [Marco De Donno]
  • La campagna di scavo 2002 [Claudio Negrelli]

Schede delle sepolture

  • Il sepolcreto [Maurizio Molinari]; Aspetti topografici e strutturali; Laterizi e tecniche costruttive
  • Le monete [Anna Lina Morelli]; L’uso funerario della moneta; Incidenza e caratteristiche del fenomeno nel sepolcreto dei Fadieni; Le monete nei corredi funerari del sepolcreto; Considerazioni conclusive
  • I materiali ceramici [Claudio Negrelli]; Terra sigillata; Ceramica a pareti sottili; La ceramica comune; Le lucerne; Le anfore; I manufatti ceramici tra commercio e rituale funerario
  • I vetri [Mario Marchioni]; I balsamari; Vasellame da mensa; Cinerari e coperchi; Oggetti ornamentali; Conclusioni
  • Oggetti di argento, bronzo, ferro e altre piccole cose [Fede Berti]
  • Studio antropologico delle tombe a cremazione [Nicoletta Onisto]
  • Nota archeozoologica [Ursula Thun Hohenstein]
  • Rituale funebre, paesaggio vegetale e ambiente nella necropoli [Marco Marchesini, Silvia Marvelli]
  • La materia delle opere e la loro esecuzione [Fabio Bevilacqua]
  • Appunti sul restauro e sulle analisi di due oggetti metallici della necropoli dei Fadieni [Florence Caillaud, Clara Martini, Cristina Chiavari, Daria Prandstraller]

Informazioni aggiuntive

Peso0.788 kg
Dimensioni29.7 × 21 × 1.4 cm
Autore

Numero e serie

,

Luogo di stampa

Anno di stampa

Tipologia

Pagine

Illustrazioni

Legatura

ISSN

ISBN

Lingua