Camiro I. Le necropoli geometriche (940-690 a.C.). Scavi italiani 1928-1933

15,0030,00

Autore: Isabella Bossolino
Anno di stampa: 2018
ISBN: 9789609559119

Svuota

Descrizione

Oggetto di questo lavoro sono la revisione e lo studio dei contesti di epoca geometrica scavati da Giulio Jacopi e dalla missione italiana da lui diretta tra il 1928 e il 1933 nel sito di Camiro, sulla costa occidentale dell’isola di Rodi, e pubblicati immediatamente dopo nei volumi IV e VI/VII della rivista Clara Rhodos.
Diverse ragioni mi hanno spinto a iniziare quest’opera di revisione.

Questa revisione, di uno scavo che si può ormai definire “vecchio”, non appare d’altronde in questo momento storico isolata. Complici le complesse situazioni di università e soprintendenze, l’esigenza di salvare dall’oblio – e spesso dal degrado – le grandissime quantità di materiali conservati e a volte dimenticati nei magazzini e negli archivi si è fatta via via più concreta, fino a diventare un indirizzo di studio importante e auspicabile. Nel nostro caso, l’esigenza di un nuovo studio si è fatta più stringente per due ragioni ulteriori. In primo luogo, i contesti scavati a Camiro costituiscono una messe di informazioni molto importante: di grande interesse per il mondo greco della prima età del Ferro in generale, fondamentale per lo studio del Dodecaneso e dell’Egeo orientale. Nonostante questo, la loro risonanza nelle ricerche sull’argomento non è sempre stata quella che ci si aspetterebbe: la pubblicazione affrettata di Jacopi e le incongruenze e lacune che si riscontrano in alcune parti del lavoro hanno portato diversi studiosi, soprattutto stranieri, a ritenere, a torto, del tutto inaffidabili i materiali e i resoconti ad esso relativi, estromettendo così delle informazioni importanti dal discorso scientifico. È quindi uno degli obiettivi di questo lavoro quello di riorganizzare i contesti e i materiali, così da offrirli alla comunità scientifica in una forma più chiara e leggibile, perché tornino a fare parte del dibattito archeologico.

Sommario

Prefazione, di Emanuele Papi

Ringraziamenti

Introduzione

1. Breve storia delle ricerche e degli studi

2. Cenni di topografia delle necropoli

3. Descrizione delle tombe e dei loro corredi

Avvertenze

4. Rassegna morfologica dei materiali

Premessa

4.1 Criteri di classificazione

4.2 Vasellame ceramico

4.2.1 Osservazioni macroscopiche sulle argille

4.2.2 Forme chiuse

4.2.3 Forme aperte

4.3 Armi

4.4 Figurine fittili

4.5 Oggetti di ornamento personale

4.6 Pesi fittili

5. Inquadramento cronologico dei contesti tombali

5.1 Tardo Protogeometrico e transizione al Geometrico Antico (940-900 a.C.)

5.2 Geometrico Antico (900-850 a.C.)

5.3 Medio Geometrico II (800-745 a.C.)

5.4 Tardo Geometrico I (745-720 a.C.)

5.5 Tardo Geometrico II (720-690 a.C.)

5.6 Contesti non affidabili

6. Inquadramento tipologico dei contesti tombali

6.1 La tipologia delle tombe

6.1.1 Inumazioni

6.1.2 Cremazioni

7. Brevi considerazioni sullo sviluppo diacronico delle necropoli

8. Alcune riflessioni sui corredi e sulle strategie di rappresentazione

8.1 Premessa metodologica

8.2 Distinzioni orizzontali

8.2.1 Sepolture infantili

8.2.2 Distinzioni di genere

8.3 Disposizione degli oggetti di corredo

8.4 Distinzioni verticali

8.4.1 Le tombe con vasi dell’età del Bronzo e diademi aurei

Conclusioni

Tabelle di presenza
Indice generale
Bibliografia
Περίληψη
Abstract
Avvertenze
Tavole

Informazioni aggiuntive

Peso0.480 kg
Dimensioni31 × 21 × 1.2 cm
Editore

Autore

Numero e serie

26, Monografie della Scuola Archeologica di Atene e delle Missioni Italiane in Oriente

ISBN

ISSN

Luogo di stampa

Roma – Atene

Anno di stampa

Pagine

120+47 tavole

Illustrazioni

illustrazioni in bianconero e colore

Legatura

brossura

Lingua

con riassunti in greco e inglese, italiano

Tipologia

Libro

carta / ebook

carta, ebook Google Play, ebook Torrossa

Anteprima