XXVII Convegno 1994: La ceramica postmedievale in Italia. Il contributo dell’archeologia

46,50

Anno di stampa: 1997
ISBN: 9788878141216

Descrizione

SOMMARIO

M. Milanese, Archeologia e ceramica postmedievale; P.G. Guzzo, La tutela della fonte archeologica postmedievale; S. Gelichi, M. Librenti, La ceramica postmedievale in Emilia Romagna: un primo bilancio; M. Munarini, Ceramica postmedievale ed archeologia: il caso veneto; A. Gardini, F. Benente, Ceramica postmedievale in Liguria: dati archeologici; F. Bandini, G. Deferrari, Savona-Priamàr: un contesto di fine XVIII-inizi XIX secolo; E. Giannichedda, Usure e valutazioni d’uso in reperti ceramici postmedievali del Museo Masone; M. Milanese, La ceramica postmedievale in Toscana: centri di produzione e manufatti alla luce delle fonti archeologiche; S. Pannuzi, A.R. Staffa, La ceramica postmedievale in Abruzzo: primi dati archeologici; A. De Crescenzo, I. Pastore, Primi dati sull’evidenza archeologica della produzione post-medievale in Campania; M.F. Porcella, D. Salvi, La ceramica postmedievale in Sardegna: indicazioni documentali e primi riscontri materiali; L. Arcifa, S. Fiorilla, La ceramica postmedievale in Sicilia: primi dati archeologici; M. Biagini, La ceramica postmedievale in Lunigiana; M. Milanese, Il butto tardo-secentesco di palazzo Ammannati in Pienza; M. Milanese, Uno scarico d’uso del tardo XVIII secolo da Pescia – via Oberdan; M. Milanese, J.A. Quirós Castillo, Il contesto di via Ricasoli e la produzione di ceramica invetriata a Pescia (PT) fra XVII e XVIII secolo; J.A. Quirós Castillo, Produzione fittile e laterizia nell’Appennino Toscano nel postmedioevo: la Valleriana; C. Dell’Aquila, D. Ciminale, Il butto nell’ala est del Castello di Bari; F. Carofiglio, D. Ciminale, C. Dell’Aquila, La ceramica postmedievale degli scavi di Otranto; L. Arcifa, Palermo: scavo archeologico nel quartiere Castello-S. Pietro; F. Ardizzone, La ceramica comune proveniente dal convento dell’Annunziata alla Zisa di Palermo; G. Di Stefano, S. Fiorilla, Comiso (RG) – Castello dei Nasello; G. Di Stefano, S. Fiorilla, Cava d’Ispica (RG): fortilitium di cava Ispica rinvenimenti e scavi; P. Meli, S. Fiorilla, Licata (AG): badia Benedettina di 5. Maria del Soccorso. Rinvenimenti e restauri; P. Meli, Licaia: San Francesco; P. Meli, Monastero benedettino del SS. Rosario in Palma di Montechiaro; P. Meli, Sciacca: chiesa di Santa Margherita; A. Taormina, I livelli postmedievali in un saggio stratigrafico sull’acropoli di Paternò (Catania); A. Tullio, Una ‘discanca’ del XVII secolo nella Torre nord del Duomo di Cefalù; M. Dadea, La ceramica ‘à taches noires’ a Cagliari; M.L. Ferru, Ceramiche d’uso nell’Ottocento in Sardegna; C. Varaldo, Maiolica ligure: contributo della ricerca archeologica alla conoscenza delle tipologie decorative del vasellame; D. Restagno, La maiolica a smalto berettino e bianco blu di Albisola. Dati archeologici e loro collegamento con le fornaci antiche localizzate attraverso l’analisi dei catasti; M. Milanese, M. Biagini, D. Ventura, La ceramica ‘à taches noires’: un indicatore dell’archeologia postmedievale mediterranea; G. Berti, Ingobbiate e graffite di area pisana fine XVI-XVII secolo; L. Pessa, Dal libro a stampa alla ceramica: contributo allo studio dell’iconografia ceramica ligure; C. Ravanelli Guidotti, Boccali rinascimentale dall’area di ca’ Pirota a Faenza; G. Buscaglia, Le grandi figure del manto maiolicato dell’atrio di Palazzo Gentil Ricci a Savona; F. Benente, T. Garibaldi, Iconografia ceramica ligure: Ceramica in architettura: un’acquasantiera in taches noires.

Informazioni aggiuntive

Peso0.897 kg
Dimensioni24 × 17 × 2.3 cm
Numero e serie

,

Luogo di stampa

Anno di stampa

Tipologia

Pagine

Illustrazioni

Legatura

ISSN

ISBN

Lingua