Posted on

Arimnestos, presentazione a firenze

Arimnestos, locandina presentazione a Firenze.

Lunedì 17 dicembre 2018, ore 15,30
Museo Archeologico Nazionale di Firenze

Il primo numero della Rivista “Arimnestos. Ricerche di Protostoria mediterranea”, diretta da Patrizia von Eles, presentato da Mario Iozzo (Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Firenze) e da Monica Miari (IIPP)

ISSN 2611-5867
Direttore: Patrizia von Eles
Segretaria di Redazione: Elena Rodriguez

Comitato Scientifico: Gabriele Baldelli, Già Soprintendente Beni Archeologici (Umbria); Laura Bentini, Istituzione Bologna Musei – Museo Civico Archeologico; Anna Dore, Istituzione Bologna
Musei – Museo Civico Archeologico; Markus Egg, Römisch-Germanisches Zentralmuseum; Giovanna Gambacurta, Università di Venezia; Maurizio Harari, Università di Pavia; Fulvia Lo Schiavo,
Già Soprintendente Beni Archeologici (Toscana); Monica Miari, Presidente dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria; Alessandro Naso, Università degli Studi di Napoli Federico II; Marco
Pacciarelli, Università degli Studi di Napoli Federico II; Paola Poli, Gruppo di Ricerca del Museo Civico Archeologico di Verucchio; Fernando Quesada Sanz, Universidad Autónoma de Madrid;
Gerhard Tomedi, Università di Innsbruck; Judith Toms, Università di Oxford
Comitato d’onore: Alfredo Aureli, Imprenditore; Roberto Balzani, Presidente dell’Istituto per i beni artistici culturali e naturali dell’Emilia-Romagna; Maria Bernabò Brea, Già Presidente
dell’Istituto Italiano di Preistoria e Prostoria; Maria Bonghi Jovino, Già Professore Ordinario di Etruscologia all’Università Statale di Milano; Giorgio Cozzolino, Soprintendente Archeologia, Belle
Arti e Paesaggio per le Province di Ravenna, Forli-Cesena e Rimini; Giovanni Dolci, Già Vicesindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Verucchio; Filippo Maria Gambari, Direttore Museo
delle Civiltà Roma; Paola Giovetti, Responsabile del Museo Civico Archeologico – Istituzione Bologna Musei; Piero Guzzo, Già Soprintendente della Soprintendenza per i Beni Archeologici
dell’Emilia-Romagna; Luigi Malnati, Già Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Bologna, Modena, Reggio Emilia e Ferrara; Giuseppe Pecci, Proprietario della
Collezione Pecci di Verucchio; Annalisa Pozzi, Funzionario Archeologo della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Ravenna, Forli-Cesena e Rimini; Stefania Sabba,
Sindaco di Verucchio; Christopher Smith, Direttore della British School di Roma

La rivista nasce con l’intento di proseguire l’attività di ricerca avviata ormai da molti anni dal Museo Civico Archeologico di Verucchio. Obiettivo centrale del Museo è sempre stato quello di
unire un approccio scientifico rigoroso ad una proposta accessibile e godibile da parte del pubblico. Il primo numero si articola in tre sezioni distinte. La prima, dedicata a Verucchio, si apre
con due relazioni sui dati d’archivio relativi ai materiali conservati nel Museo Nazionale Preistorico Etnografico L. Pigorini di Roma e nel Museo Civico Archeologico di Bologna e alle ricerche e
dati di archivio relativi alla Necropoli Lippi. Si prosegue con la presentazione dei dati di scavo: schede preliminari di ulteriori tombe scavate nella necropoli Lippi tra il 2006 e il 2008; studio dei
resti botanici della ricchissima tomba Lippi 12/2005; relazione sull’intervento in area di insediamento in Via Nanni. Vengono inoltre inserite altre presentazioni complete di classi di materiali
classificati tipologicamente. Nella seconda sezione, dedicata all’Emilia-Romagna, viene presentato il tema dei troni in legno, anche alla luce di altri scavi condotti a Bologna e Imola, e lo scavo
della necropoli di Pontesanto a Imola. La terza sezione vede un contributo sulle tombe a inumazione della necropoli Emo di Padova, uno sulle perle di vetro a uccellino e infine uno sul metodo
narrativo nell’arte delle situle.

Posted on

3° Peroni Day

3° Peroni Day

3° Peroni DayIl giorno 11 gennaio 2016 si terrà presso l’Università di Roma “La Sapienza” il 3° Peroni Day, evento annuale dedicato a Renato Peroni, organizzato dal CSP “Renato Peroni”.

A partire dalle 14,30, presso l’Odeion del Museo dell’Arte classica, al piano interrato del Palazzo di Lettere e Filosofia della Città Universitaria, si terranno le presentazioni di due volumi:

L’evoluzione millenaria di uno stile. La civiltà del Bronzo castellucciana nella Sicilia meridionale

di Rosy Gennusa, anno di stampa 2015, ISBN 9788878146211, e-ISBN 9788878146334 – Il volume sarà presentato da Filippo Iannì.

Immagini di uomini e di donne dalle necropoli villanoviane di Verucchio. Atti delle Giornate di Studio dedicate a Renato Peroni (Verucchio, 20-22 aprile 2011)

a cura di Patrizia von Eles, Laura Bentini, Paola Poli, Elena Rodriguez, anno di stampa 2015, ISBN 9788878146921, e-ISBN 9788878146938 – Il volume sarà presentato da Gabriele Baldelli e Fulvia Lo Schiavo

Al termine delle presentazioni e delle discussioni, seguirà rinfresco. Siete tutti invitati a partecipare !

Posted on

La civiltà del Bronzo castellucciana nella Sicilia meridionale

L’evoluzione millenaria di uno stile, copertina.

L’evoluzione millenaria di uno stile, copertina.Rosy Gennusa

L’evoluzione millenaria di uno stile. La civiltà del Bronzo castellucciana nella Sicilia meridionale.

ISBN: 9788878146211
e-ISBN: 9788878146334

Link alla scheda del volume.

Il volume presenta, per la prima volta, una classificazione sistematica e una sequenza cronologica relativa delle ceramiche dipinte, e delle associate ceramiche acrome, del Castellucciano della Sicilia meridionale, facies preistorica dalle complesse e multiformi manifestazioni socio-culturali, sviluppatasi nell’isola nell’arco di quasi un millennio (2300-1500 circa a.C.). Lo studio, dopo una revisione critica dei contesti archeologici e dell’eterogenea documentazione edita, affronta le peculiarità della ceramica dipinta attraverso l’elaborazione di due classificazioni indipendenti e parallele: l’una per le forme vascolari, l’altra per i complessi e variabili schemi che regolano la sintassi decorativa. Le associazioni fra i diversi tipi di forme e decorazioni vascolari, e la loro compresenza nei diversi contesti, confluiscono in una seriazione cronologica del Castellucciano in 4 fasi, che consente di proporre una nuova ricostruzione dell’evoluzione formale e stilistica della sua produzione vascolare.

Posted on

Casinalbo, la necropoli della terramara.

Casinalbo, disco aureo.

Casinalbo, disco aureo.Pubblicati due nuovi volumi: La necropoli della terramara di Casinalbo (l’edizione degli scavi); Le Urne dei Forti. Storie di vita e di morte in una comunità dell’età del bronzo (il catalogo della mostra).

Sono passati più di vent’anni da quando assieme a Donato Labate e Renato Peroni visitammo l’area della necropoli di Casinalbo. Grazie alle dettagliate informazioni che ci aveva fornito il Sig. Enzo Bertelli, proprietario del terreno e testimone oculare degli scavi di Fernando Malavolti, eravamo infatti finalmente in grado di conoscere con precisione la zona in cui si trovava il sepolcreto.

Continua a leggere Casinalbo, la necropoli della terramara.

Posted on

XLIX Riunione Scientifica dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria “Preistoria e Protostoria del Caput Adriae”, Udine e Pordenone, 8-12 Ottobre 2014

iipp-2014Siamo presenti con le nostre pubblicazioni alla XLIX Riunione Scientifica dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria “Preistoria e Protostoria del Caput Adriae”, Udine e Pordenone, 8-12 Ottobre 2014.
Link al sito del convegno