Posted on

VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale SAMI – Matera 2018

Matera 2018.

Ai soci della SAMI, Società degli archeologi Medievisti Italiani.

Gentile Socio/a,

Con la presente si comunica che l’VIII Congresso della SAMI si terrà a Matera tra mercoledì 12 e sabato 15 settembre 2018. L’organizzazione del Congresso è a cura della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici e del Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo “DiCEM”, Università degli Studi della Basilicata.

La partecipazione come autore di un intervento è riservato ai soli Soci in regola con il pagamento della quota annuale. Dato l’alto numero di partecipanti previsto non sarà possibile presentare singolarmente tutte le relazioni; si prevede pertanto che un discussant introdurrà la sezione e alcuni degli autori saranno invitati a presentare sinteticamente il loro contributo; seguirà una discussione aperta a tutti.

Le sezioni previste sono:
• SEZIONE I – TEORIA E METODI DELL’ARCHEOLOGIA MEDIEVALE
• SEZIONE II – INSEDIAMENTI URBANI E ARCHEOLOGIA DELL’ARCHITETTURA
• SEZIONE III – TERRITORIO E PAESAGGIO
• SEZIONE IV – LUOGHI DI CULTO E ARCHEOLOGIA FUNERARIA
• SEZIONE V – ARCHEOLOGIA DEGLI INSEDIAMENTI RUPESTRI
• SEZIONE VI – PRODUZIONI, COMMERCI, CONSUMI

Il termine per la comunicazione dei titoli degli interventi che saranno pubblicati nel volume dei pre-atti è fissato entro il 7 novembre 2017; dovranno essere comunicati il titolo, gli autori ed una breve presentazione del contenuto e indicata la sezione a cui si chiede di partecipare.

Il termine per la consegna dei testi degli interventi per la pubblicazione nel volume dei pre-atti è fissato inderogabilmente entro il 31 gennaio 2018. Data di stampa: 31 luglio 2018. Il volume potrà essere acquistato dai Soci con prenotazione prima della data di stampa con uno sconto particolare, superiore allo sconto massimo praticabile durante il Convegno (20%) per la legge attualmente in vigore sul prezzo dei libri.

Indirizzo per l’invio dei titoli, dei testi e di tutte le comunicazioni o richieste inerenti al Congresso: All’Insegna del Giglio s.a.s., Via del Termine 36, 50019 Sesto Fiorentino FI (nuovo indirizzo dal 25.8.2014); tel. +39.055.8450.216; e-mail: sami@insegnadelgiglio.it (specificare sempre nell’oggetto VIII Congresso SAMI). Non è prevista correzione delle bozze da parte degli Autori. Si raccomanda di comunicare tutti i recapiti degli Autori per eventuali chiarimenti: fax, e-mail, indirizzo postale.

25 luglio 2017

Il Presidente, Giuliano Volpe


I Circolare VIII Congresso SAMI – Matera 2018, in formato pdf.

Congresso Nazionale di Archeologia Medievale, norme redazionali, norme redazionali in formato pdf.

Gli atti dei precedenti volumi: vai al link.

Posted on

Premio Riccardo Francovich 2017

Riccardo Francovich.

Premio Riccardo Francovich 2017

Giunge alla sua V edizione il premio dedicato alla memoria dell’archeologo Riccardo Francovich.
Il premio è stato istituito nel 2013 dalla Società degli Archeologi Medievisti Italiani come riconoscimento verso un museo o sito archeologico/monumentale di epoca tardoantica e medievale che rappresenti non solo un luogo di particolare rilievo nell’ambito del patrimonio culturale italiano riferibile a quest’epoca storica, ma anche un’esempio di efficace presentazione del patrimonio in esso presente sotto il profilo progettuale, museologico e didattico.
Nelle edizioni passate sono stati premiati il Museo “Biddas” sui villaggi abbandonati della Sardegna di Sorso (SS) (2013), il Museo Nazionale Romano – Crypta Balbi, di Roma (2014), l’Archeodromo di Poggibonsi (SI) (2015) e, nel 2016, il Parco Archeologico di Siponto (FG) e le Catacombe di San Gennaro e San Gaudioso di Napoli.

Link per la votazione: http://archeologiamedievale.unisi.it/sami/

Scadenza votazioni: 31 Dicembre 2017

Quest’anno, il Comitato Scientifico del Premio ha selezionato per la votazione i seguenti sei siti:

  • FIRENZE – MUSEO DELL’OPERA DEL DUOMO
  • ROMA – DOMUS TARDOROMANE DI PALAZZO VALENTINI
  • CANOSSA (RE) – CASTELLO E MUSEO “NABORRE CAMPANINI”
  • JESI (AN) – MUSEO FEDERICO II “STUPOR MUNDI”
  • AQUILEIA (UD) – SUDHALLE E DOMUS PALAZZO EPISCOPALE
  • RAVENNA – DOMUS DEI TAPPETI DI PIETRA
  • CAMPOBASSO – MUSEO SANNITICO – SEZIONE MEDIEVALE

Le votazioni sono aperte sia ai Soci della SAMI sia a tutti i cittadini interessati a sostenere, attraverso il premio, uno dei siti selezionati.
In fondo a questa pagina è possibile effettuare le votazioni (una riservata ai soci, una pubblica disponibile a tutti). Si ricorda che per ogni votazione è possibile esprimere un numero massimo di due preferenze.

quello previsto per la categoria siti/musei/monumenti, nell’occasione sarà effettuata anche la consegna del riconoscimento ad una figura rilevante di divulgatore della cultura del Medioevo italiano presso il grande pubblico, il cui nominativo è scelto direttamente dal Consiglio Scientifico del Premio.
In questa categoria sono stati fin adesso premiati lo scrittore Marco Salvador (2013), lo storico e divulgatore Alessandro Barbero (2014), il regista Pupi Avati (2015) e, nel 2016, lo storico Franco Cardini e Piero Angela.

Posted on

VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale. Matera 2018.

Sami, congresso nazionale

SAMI – Società degli Archeologi Medievisti Italiani


VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale
Matera, 12-15 settembre 2018


Le tematiche

  1. Teoria e metodi dell’Archeologia medi­evale
  2. Insediamenti urba­ni e archeologia del­l’architettura
  3. Territorio e paes­aggio
  4. Luoghi di culto e archeologia funerar­ia
  5. Archeologia degli insediamenti rupest­ri
  6. Produzioni, commerci e consumi
Posted on

Premio Ottone d’Assia e Riccardo Francovich – Bando 2017

Premio SAMI, bando 2017.

Premio Ottone d’Assia e Riccardo Francovich per la migliore opera giovanile in archeologia medievale –  Bando 2017

La Società degli Archeologi Medievisti Italiani, di concerto con l’Editore All’Insegna del Giglio, per ricordare la figura degli illustri studiosi e promuovere lo sviluppo e la valorizzazione della disciplina, bandisce un Premio Annuale da conferire a un giovane ricercatore, consistente nella pubblicazione di un’opera inedita d’ambito archeologico medievistico.

Link alla pagina del bando!

Posted on

La SAMI a tourismA 2017

Manifesto SAMI, tourismA 2017, immagine.

La SAMI  Società degli Archeologi Medievisti Italiani, fondata nel 1994 da personalità di primo piano dell’archeologia medievale e della ricerca in generale, quali Ottone d’Assia, Riccardo FrancovichTiziano Mannoni, è attualmente composta da oltre 500 membri.

Ottone d'Assia.

Riccardo Francovich.

Tiziano Mannoni.

È una società priva di scopi di lucro, che si prefigge la finalità di costituire un punto di incontro e di confronto tra gli archeologi medievisti italiani, accademici e non, di studiare le fonti materiali di epoca post-classica e pre-industriale e di promuovere tutte le iniziative volte all’indagine e alla valorizzazione del patrimonio archeologico di età medievale sul territorio nazionale.

Già a partire dagli anni ’70 del secolo scorso, non a caso, fu proprio lo sviluppo dell’Archeologia Medievale quale autonoma disciplina universitaria, a stimolare un forte impegno di studi sulle fasi post-antiche del territorio in un approccio di archeologia globale e delle complessità; conseguentemente un’attenzione ai legami esistenti fra il territorio moderno e le sue fasi diacroniche nel tentativo di riconoscerne e valorizzare gli assetti e le dinamiche.

Sulla base di questa tradizione, uno degli obiettivi primari della SAMI è, pertanto, quello di favorire e promuovere la conoscenza del patrimonio monumentale e paesaggistico nella sua diacronia, a beneficio ed in relazione al più ampio pubblico possibile ed attraverso una seria strategia di progettazione culturale, nella convinzione che proprio il patrimonio debba assumere, una volta per tutte, quel ruolo di primo piano che gli compete nell’economia del paese.

Rocca San Silvestro, 1997.
La Società degli Archeologi Medievisti Italiani (SAMI) ha istituito, a partire dal 2013, un premio intitolato alla memoria del professor Riccardo Francovich, conferito al museo o parco archeologico italiano che, a giudizio dei propri Soci e dei cittadini partecipanti alla votazione, rappresenta la migliore sintesi fra rigore dei contenuti scientifici ed efficacia nella comunicazione degli stessi verso il pubblico dei non specialisti.

Catacombe di Napoli.

La votazione di quest’anno ha raggiunto, sotto questo profilo, un risultato davvero straordinario. Hanno infatti votato complessivamente 30.555 persone!
Risultano, dunque, vincitori dell’edizione 2016: Catacombe di NapoliSanta Maria di Siponto.

Santa Maria di Siponto.

Si tratta di due risultati di grande rilievo, perché premiano, nel caso delle Catacombe di Napoli, oltre alla straordinaria importanza storico-archeologica dei monumenti, posti sotto la cura della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, l’opera di gestione attiva e innovativa effettuata dai ragazzi del Rione Sanità, guidati da don Antonio Loffredo, con la coop. La Paranza, e il sostegno della Fondazione San Gennaro, grazie alla quale nel 2016 si è raggiunto il risultato straordinario di oltre 100.000 visitatori; nel caso della basilica paleocristiana di Santa Maria di Siponto, il coraggioso e innovativo intervento di sistemazione dell’area con la realizzazione di una suggestiva installazione artistica in metallo, opera del giovane artista Edoardo Tressoldi, che sta riscuotendo un enorme successo di pubblico.

Franco Cardini.

Piero Angela.

Di straordinario rilievo sono anche le personalità scelte dalla Giuria per il premio speciale per la divulgazione della storia e dell’archeologia del Medioevo presso il pubblico dei non specialisti: lo storico del Medioevo Franco Cardini, da sempre impegnato nella ricerca storica in modo anche da ricongiungere il mondo medievale con i problemi e gli scenari della realtà contemporanea, e il più noto divulgatore scientifico d’Italia, Piero Angela, di cui è riconosciuta e apprezzata l’opera di comunicazione anche nel campo delle scienze storiche e archeologiche.

Scarica il manifesto SAMI, tourismA 2017, in formato pdf.

Posted on

Assegnato il premio Ottone d’Assia e Riccardo Francovich, anno 2016

Sami Contributi

È stato assegnato il Premio Ottone d’Assia e Riccardo Francovich, per la migliore opera giovanile in archeologia medievale per l’anno 2016, all’opera Tecniche costruttive, ciclo edilizio e spostamento di maestranze nel Medio-Alto Adriatico nei secoli VIII-XI. L’alto Medioevo visto attraverso le chiese, della dott.ssa Serena Zanetto. Il volume sarà pubblicato prossimamente nella collana Contributi di Archeologia Medievale. Premio Ottone d’Assia e Riccardo Francovich edita in collaborazione con la SAMI – Società degli Archeologi Medievisti Italiani.

Questa la comunicazione del comitato:

Gentile dottoressa Zanetto, è con grande piacere che le comunico, in qualità di incaricato di seguire il procedimento e a nome del Presidente della SAMI e dell’intero Consiglio Direttivo, che lei è risultata la vincitrice dell’edizione 2016 del premio Ottone d’Assia e Riccardo Francovich con il suo lavoro dal titolo: Tecniche costruttive, ciclo edilizio e spostamento di maestranze nel Medio-Alto Adriatico nei secoli VIII-XI. L’alto Medioevo visto attraverso le chiese. Molte congratulazioni, allora, e le comunico fin da ora che il premio è stato assegnato dopo una selezione molto rigorosa, e che i referees anonimi le hanno attribuito un punteggio molto elevato […]. Molti cordiali saluti, e ancora complimenti, Andrea Augenti

Posted on

Premio Riccardo Francovich 2016

Premio Riccardo Francovich.

Sono aperte le votazioni per il PREMIO RICCARDO FRANCOVICH 2016.

Il premio, giunto alla sua quarta edizione, è conferito dalla SAMI (Società degli Archeologi Medievisti Italiani) al museo o parco archeologico italiano che, a giudizio dei propri Soci, rappresenta la migliore sintesi fra rigore dei contenuti scientifici ed efficacia nella comunicazione degli stessi verso il pubblico dei non specialisti.

Le candidature sono espresse dal Consiglio del premio Riccardo Francovich, composto da: Giuliano Volpe, Presidente del Consiglio Scientifico; Paola Galetti; Federico Marazzi (Segretario); Antonella Pinna; Ugo Soragni; Annamaria Visser; Piero Pruneti.
Anche quest’anno sono disponibili due distinte votazioni, una riservata ai soci SAMI ed una aperta a chiunque voglia esprimere la propria preferenza. 
Ricordiamo che è possibile votare una sola volta per ciascun concorso (fornendo un massimo di 2 preferenze). Pubblicheremo la classifica definitiva al termine delle votazioni.

È possibile votare fino a domenica 15 gennaio 2017.

Sono stati selezionati i seguenti musei-aree archeologiche:

  • Napoli, Catacombe San Gennaro/San Gaudioso
  • San Giovanni Valdarno (AR), Museo delle Terre Nuove
  • Ascoli Piceno, Museo dell’Alto Medioevo
  • Loppio (TN), Area archeologica attrezzata
  • Siponto (FG), Area di Santa Maria
  • Roma, Santa Maria Antiqua (Foro Romano), allestimento multimediale
  • Savona, Civico Museo Archeologico e della città di Savona (Museo del Priamàr)

Link alla pagina delle votazioni: http://archeologiamedievale.unisi.it/sami/premio-riccardo-francovich-2016

Posted on

Bando 2016. Premio Ottone d’Assia e Riccardo Francovich

Premio, bando 2016.

Premio Ottone d’Assia e Riccardo Francovich, per la migliore opera giovanile in archeologia medievale

La Società degli Archeologi Medievisti Italiani, di concerto con l’Editore All’Insegna del Giglio, per ricordare la figura degli illustri studiosi e promuovere lo sviluppo e la valorizzazione della disciplina, bandisce un Premio Annuale da conferire a un giovane ricercatore, consistente nella pubblicazione di un’opera inedita d’ambito archeologico medievistico.

Link al Bando 2016.

Posted on

A UniSalento il VII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

Paul Arthur, SAMI, Lecce 2015.

La cronaca del VII Congresso Nazionale della SAMI in un articolo del prof. Paul Arthur, Direttore della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici ‘Dinu Adamesteanu’ (Università del Salento).

Pubblicato sul Bollettino n. 5 dell’Università del Salento (ISSN 2284-0354, ilbollettino.unisalento.it).

Visualizza/scarica l’articolo in formato pdf.

Posted on

Pupi Avati riceve il Premio “R. Francovich”

I cavalieri che fecero l'impresa.

I cavalieri che fecero l'impresa.

Tourisma

FIRENZE, PALAZZO DEI CONGRESSI, Auditorium, 20 febbraio 2016, ore 12,15-13,00

Pupi Avati riceve il Premio “R. Francovich” attribuito dalla Società degli Archeologi Medievisti Italiani “per l’opera di divulgazione della storia e della società del Medioevo”.

Presiede Giuliano Volpe, presidente della SAMI. Interviene Dario Franceschini ministro per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo.

Link alla scheda dell’evento

Magnificat.