I castelli della Romagna. Indagini di Archeologia dell’architettura

36,00

Autore: Andrea Fiorini
Anno di stampa: 2019
ISBN: 9788878149489
e-ISBN: 9788878149496

eBook

 

Carta

Descrizione

Nel Medioevo la costruzione o la ricostruzione di un luogo fortificato avveniva in tempi brevissimi. Solo una cosa contava: occupare rapidamente una posizione strategica. Le abilità tecniche dei costruttori erano dunque importantissime. Quali rocce sceglievano per ottenere il materiale edilizio? E quali tecniche utilizzavano per costruire le strutture di un castello? Il libro presenta i risultati di un’indagine condotta in Romagna su 34 siti, scelti in ambiti territoriali diversi tra loro. Un’opera che affronta con uno sguardo complessivo il tema dell’incastellamento a partire da una buona campionatura di siti; e li sottopone ad un’analisi approfondita che ne individua gli elementi costitutivi e li mette a confronto tra loro: materiali, paramenti, aperture, apparati decorativi ed altro ancora. Un testo ricco di grafici, tabelle, foto e rilievi stratigrafici inediti.

Sommario
  • Presentazione, di Andrea Augenti

1. INTRODUZIONE

2. IL CONTESTO STORICO, GEOGRAFICO E POLITICO

  • 2.1 Età altomedievale (secoli VIII-X)
  • 2.2 Età bassomedievale (secoli XI-XIII)
  • 2.3 Età tardomedievale (secoli XIV-XV)
  • 2.4 Età moderna (secoli XVI-XVIII)

3. ARCHEOLOGIA DEI CASTELLI DELLA ROMAGNA

  • 3.1 Indagine archeologica
  • 3.2 Indagine metrologica
  • 3.3 Indagine geologica

4. MATERIALI E TECNICHE COSTRUTTIVE

  • 4.1 Le murature
  • 4.1.1 Materiali delle murature
  • 4.1.2 Tipologie costruttive delle murature
  • 4.2 Le aperture
  • 4.2.1 Materiali delle aperture
  • 4.2.2 Tipologie costruttive delle aperture da tiro
  • 4.2.3 Tipologie costruttive delle finestre
  • 4.2.4 Tipologie costruttive delle porte
  • 4.2.5 Tipologie costruttive delle porte-finestre
  • 4.3 Gli apparati decorativi
  • 4.3.1 Materiali degli apparati decorativi
  • 4.3.2 Tipologie costruttive degli apparati decorativi

5. REPERTORI CRONOTIPOLOGICI

  • 5.1 Le murature
  • 5.2 Le aperture
  • 5.2.1 Aperture da tiro
  • 5.2.2 Finestre
  • 5.2.3 Porte
  • 5.2.4 Porte-finestre
  • 5.3 Gli apparati decorativi

6. CASI DI STUDIO

  • L’età altomedievale: l’invisibilità delle strutture
  • XIII-XIV secolo: l’imprinting
  • XV-XVI secolo: a prova di bomba! adeguamenti strutturali e nuove fondazioni
  • Piena età moderna (XVII-XVIII secolo): riconversioni e demolizioni
  • 6.1 Forte di Monte Poggiolo, Castrocaro Terme e Terra del Sole (FC)
  • 6.2 Castelnuovo, Meldola (FC)
  • 6.3 Torre Albicini, Ravenna (RA)
  • 6.4 Torre di Ceparano, Brisighella (RA)
  • 6.5 Castello di Pianetto, Galeata (FC)
  • 6.6 Torre Mirone, Brisighella (RA)
  • 6.7 Roccaccia di Modigliana (FC)
  • 6.8 Torre di Monte Erno, Galeata (FC)
  • 6.9 Rocca Malatestiana di Verucchio (RN)
  • 6.10 Monte Battaglia, Casola Valsenio (RA)
  • 6.11 Castello di Sorrivoli, Roncofreddo (FC)

7. CONCLUSIONI

  • 8. APPENDICE
  • 8.1 La data in chiave: porte italiane di cronologia certa
  • 8.2 Modani e campioni mensori: verso un censimento dell’Italia centro-settentrionale (secoli XIII-XVIII)
  • 8.3 Dati desunti dalle fonti cartografiche, iconografiche e scritte (castelli non trattati nel capitolo 6)

BIBLIOGRAFIA

Informazioni aggiuntive

Peso0.770 kg
Dimensioni21 × 29 × 1.1 cm
Autore

Luogo di stampa

Anno di stampa

Pagine

Tipologia

Illustrazioni

Legatura

ISBN

e-ISBN

Lingua