Costi, tempi e metri cubi. Quantificare in Architettura

26,00

Autore: Gian Pietro Brogiolo (a cura di), Stefano Camporeale (a cura di), Alexandra Chavarría Arnau (a cura di)
Anno di stampa: 2017
ISBN: 9788878148475
e-ISBN: 9788878148482

Descrizione

Estratto dal numero XXII della rivista «Archeologia dell’Architettura».

Riassunti e parole chiave, Abstract and Key Words: download del file in formato pdf

Il volume contiene gli atti del seminario, organizzato a Padova il 28 ottobre2016, sulla quantificazione in architettura, sulla base di tre parametri: metri cubi, tempi e costi di costruzione. Il metodo, già applicato ad edifici di età romana, soprattutto pubblici, è stato ora messo a punto anche per edifici medievali, soprattutto chiese e fortificazioni. Nell’incontro padovano ne sono stati discussii principali problemi relativamente a computo metrico estimativo, sviluppo reale del cantiere, edilizia pluristratificata. Quando presenti, si sono poi confrontatele fonti scritte con i resti materiali conservati. Sovente approssimative quando sono letterarie e tendono a celebrare il committente, sono più vicine alla realtàse consistono in registri di cantiere e note di spesa che ci permettono di stabilire con un certo dettaglio i ritmi del cantiere in rapporto alle maestranze e aimateriali impiegati. Nel complesso la quantificazione in edilizia rappresenta un contributo importante, ma da mettere in relazione con molteplici altri aspetti, per una ricostruzione socioeconomica delle società del passato.

Sommario
  • Gian Pietro Brogiolo, Quantificare in architettura. Un’introduzione
  • Janet DeLaine, Quantifying manpower and the cost of construction in Roman building projects: research perspectives
  • Mirella Serlorenzi, Stefano Camporeale, Anatomia di un muro romano: dati preliminari sullo smontaggio e quantificazione di alcune strutture in laterizio di epoca adrianea dallo scavo di Piazza Dante a Roma
  • Javier Á. Domingo, José R. Domingo, El coste del Arco de Caracalla en Theveste (Tébessa, Argelia): verificación empírica de una metodología de cálculo
  • Alexandra Chavarría Arnau, Costi, tempi e processi costruttivi di una chiesa tardoantica
  • Aurora Cagnana, Le murature delle basiliche paleocristiane e protobizantine di Mitropolis (Gortyna – Creta). Ipotesi di quantificazione del lavoro
  • Paola Greppi, Architetture di culto a Milano dal IV al XII secolo: approcci metodologici quantitativi e nuove possibilità di ricerca
  • Gian Pietro Brogiolo, Enrico Cavada, Stefano Camporeale, con Elisa Bernard, Francesca Parisi, Per un approccio quantitativo e sistemico allo studio delle architetture e dei procedimenti costruttivi medievali. Il caso della Pieve di Lomaso (Trentino sudoccidentale)
  • Danilo Vitelli, Applicazioni di ‘GIS verticale’ per la quantificazione delle opere architettoniche in muratura e i loro tempi di realizzazione: il caso del castello di Drena
  • Marie-Ange Causarano, Quantificare le architetture. I materiali da costruzione nei grandi cantieri medievali di Siena
  • Roberto Farinelli, Un approccio quantitativo allo studio dei cantieri tardo-medievali. La costruzione di quattro fortezze senesi nei secoli XIV e XV
  • Federico Giacomello, Francesca Parisi, Sonia Schivo, Una proposta di metodo per l’interpretazione del reimpiego del mattone romano tramite analisi GIS

Informazioni aggiuntive

Peso0.595 kg
Dimensioni21 × 29 × 0.8 cm
Autore

, ,

Luogo di stampa

Anno di stampa

Tipologia

Pagine

Illustrazioni

Legatura

ISBN

e-ISBN

Lingua

, ,